Ultimissime di diritto penale – Luglio 2014

 

DIRITTO PENALE SOSTANZIALE

Autolesionismo e resistenza a pubblico ufficiale

La condotta autolesionistica di un soggetto non può essere considerata “violenta”, ai fini della sussistenza del reato di resistenza a pubblico ufficiale, in quanto orientata esclusivamente verso se stessi e non nei confronti di altri.

Tribunale di Asti, 24 aprile 2014, n. 650

Coltivazione di cannabis e principio di offensività

Per configurare il reato di coltivazione di piante del tipo cannabis, dalla quali ricavare sostanze stupefacenti, pur essendo perfezionato già in presenza della circostanza che una pianta (o più piante) contengano tracce di thc, è necessario ampliare l’orizzonte valutativo, che il giudice deve scrutare in funzione del giudizio di offensività, che è chiamato a rendere.

Cass. pen. sez. VI, 27 maggio 2014 (ud. 4 aprile 2014), n. 21609

Concorso esterno e sentenza Dell’Utri

Riaffermati i principi generali in termini di affectio societatis e specifico contributo da parte del concorrente esterno all’associazione a delinquere di stampo mafioso.

Cass. pen. sez. I, 1 luglio 2014 (ud. 9 maggio 2014), n. 28225


Obbligo di fermarsi in caso di incidente stradale
Il reato di cui all’art. 189, comma VI, Codice della Strada si configura non solo nel caso in cui sia necessario prestare assistenza alle persone coinvolte in un sinistro stradale, ma anche per fornire agli agenti intervenuti le indicazioni necessarie alla ricostruzione dello stesso, comprese le proprie generalità.
Cass. pen. sez. IV, 10 giugno 2014 (ud. 16 maggio 2014) n. 24531

Maltrattamenti in famiglia e convivenza

Al fine di integrare la fattispecie criminosa dei maltrattamenti in famiglia di cui all’art. 572 c.p., la Cassazione ha stabilito che non è necessario un rapporto di convivenza o coabitazione. La norma non concerne solo i fatti commessi in nuclei familiari costruiti sul matrimonio, ma riguarda qualunque relazione che, per la consuetudine e la qualità dei rapporti creati all’interno di un gruppo di persone, implichi l’insorgenza di vincoli affettivi e aspettative di assistenza assimilabili a quelli tradizionalmente propri del nucleo familiare.

Cass. pen. sez. VI, 15 luglio 2014 (ud. 18 marzo 2014), n. 31121

Maltrattamenti in famiglia e irrilevanza del sostrato culturale

Non hanno rilievo scriminante del reato di maltrattamenti in famiglia pretese o rivendicazioni relative a forme di potestà nell’ambito della gestione del proprio nucleo familiare, o specifiche usanze e abitudini che si rivelano in assoluto contrasto con i principii che stanno alla base dell’ordinamento giuridico italiano, anche in considerazione dei diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo, sia nelle formazioni sociali, cui è certamente da ascrivere la famiglia (artt. 2, 29 e 31 Cost.).

Cass. pen. sez. VI, 13 maggio 2014 (ud. 19 marzo 2014), n. 19674

No Tav e finalità di terrorismo

La finalità di terrorismo richiede un grave danno per lo Stato e la creazione di un’apprezzabile possibilità di rinuncia alla prosecuzione delle opere per l’Alta Velocità: non è sufficiente il fine di produrre un danno grave, ma è necessario il compimento di condotte idonee a determinare quel danno.

Cass. pen. sez. VI, 27 giugno 2014 (ud. 15 maggio 2014), n. 28009

PROCEDURA PENALE

Intercettazioni conversazioni dei difensori

La Cassazione ha stabilito che il divieto non riguarda tutte le comunicazioni di chi riveste la qualità di difensore in maniera indiscriminata, ma solo quelle relative alla funzione ricoperta dall’avvocato.

Cass. pen. sez. II, 18 giugno 2014 (ud. 29 maggio 2014), n. 26323

Liberazione anticipata speciale e favor rei

Il Tribunale di Sorveglianza di Torino ha ritenuto non applicabile il principio del favor rei ai condannati per delitti di cui all’art. 4-bis O.P. che hanno presentato domanda di liberazione anticipata speciale prima della conversione in legge del decreto che la disponeva, la quale ha inserito proprio la condanna per tali reati tra le cause ostative al beneficio.

Tribunale di Sorveglianza di Torino Ordinanza 17 giugno 2014

Stupefacenti, patteggiamento e impugnazione

La Cassazione ha statuito come l’incostituzionalità della legge Fini-Giovanardi in materia di stupefacenti può provocare ricadute anche in procedimenti definiti con applicazione della pena su richiesta delle parti.

Cass. pen. sez. IV, 30 giugno 2014 (ud. 29 maggio 2014), n. 28198

NOVITÀ LEGISLATIVE


Furto d’identità e frodi nel settore del redito al consumo

Sulla G. U. n. 150 del 1 luglio 2014 è pubblicato il decreto del Ministero dell’Economia n. 95 del 19 maggio 2014, che descrive le norme regolamentari attuative del D.Lgs. n. 141/2010 al fine di ridurre e combattere le frodi nel credito al consumo e dei pagamenti differiti o dilazionati, in particolare con riguardo al furto d’identità.

Ministero dell’economia e delle finanze – Decreto 19 maggio 2014, n. 95

Linee guida del Tribunale di Milano sull’istituto della messa alla prova

Il Tribunale di Milano, a seguito di incontri sollecitati dal suo Presidente con magistrati e avvocati penalisti, ha pubblicato le linee guida relative al nuovo istituto della messa alla prova.

Linee guida messa alla prova

Ordine europeo di indagine penale

Introdotto l’ordine europeo di indagine penale (OEI), con la Direttiva 2014/41/UE del 3 aprile 2014 (in GUUE, 1 maggio 2014, L 130/1), unico strumento per l’acquisizione e la circolazione in ambito europeo di qualsiasi tipo di atto di indagine penale.

Direttiva 2014:41:UE del Parlamento Europeo e del Consiglio © Unione europea,http://eur-lex.europa.eu/, 1998–2014

Patrocinio a spese dello Stato: innalzato il limite di reddito

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 169 del 23 luglio 2014, il decreto 1 aprile 2014 del Ministero della Giustizia con cui è stato innalzato a euro 11.369,24 il limite di reddito per l’ammissione al patrocinio a spese dello Stato (Art. 77 D.P.R. 115/2002).

Decreto 1.3.2014 Ministero della Giustizia

Sconto pena e risarcimento per detenuti in condizioni inumane / nuovi di vieti di custodia cautelare e arresti domiciliari

In G.U. n. 147 del 27 giugno 2014 è pubblicato il Decreto-Legge 26 giugno 2014, n. 92: Disposizioni urgenti in materia di rimedi risarcitori in favore dei detenuti e degli internati che hanno subito un trattamento in violazione dell’articolo 3 della convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali, nonché di modifiche al codice di procedura penale e alle disposizioni di attuazione, all’ordinamento del Corpo di polizia penitenziaria e all’ordinamento penitenziario, anche minorile.

Decreto Legge 26 giugno 2014 n. 92

Usura, fissati i tassi per il periodo luglio/settembre 2014

Il Ministero dell’economia e delle finanze ha stabilito la soglia dei tassi anti-usura per i mutui da applicare per il periodo dal 1 luglio al 30 settembre 2014.

Ministero dell’economia e delle finanze – Decreto 25 giugno 2014

Prima di iscriverti alla newsletter, sei invitato a leggere l’informativa sul trattamento dei dati.