Ultimissime di diritto penale – Marzo 2015

 

DIRITTO PENALE SOSTANZIALE

Violenza assistita in caso di minori spettatori di maltrattamenti abituali verso la madre

Affinché sia integrata la fattispecie di violenza assistita dei minori da sussumersi nel reato di maltrattamenti in famiglia sono necessari la reiterazione e la persistenza nel tempo degli episodi, nonché la sussistenza dell’elemento soggettivo da parte dell’agente.

Cass. pen. Sez. VI, 29 gennaio 2015 n. 4332

Abuso sessuale su minore: sì al reato anche se palpeggiamento è fugace

La Cassazione ha statuito come per la prova del reato di abuso sessuale su minore è irrilevante l’eventuale atteggiamento ritorsivo delle vittime nei confronti del carnefice.

Cass. pen. Sez. III, 9 gennaio 2015, n. 551

Diritto di oblio su Google

Gli utenti non possono ottenere da Google la cancellazione dai risultati di ricerca di una notizia che li riguarda se si tratta di un fatto recente e di rilevante interesse pubblico: il diritto all’oblio, infatti, deve essere bilanciato con il diritto di cronaca.

Garante della privacy, provvedimento del 18 dicembre 2014

PROCEDURA PENALE

Decreto penale di condanna, illegittimo il potere di opposizione del querelante

La Corte Costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 459, comma 1, c.p.p., nella parte in cui prevede la facoltà del querelante di opporsi, in caso di reati perseguibili a querela, alla definizione del procedimento con l’emissione di decreto penale di condanna.

Corte Cost. 27 febbraio 2015, n.23

Nullità assoluta dell’omesso avviso dell’udienza al difensore

L’omesso avviso dell’udienza al difensore di fiducia tempestivamente nominato dall’imputato o dal condannato integri una nullità assoluta che non può essere sanata ai sensi dell’art. 182, commi 2 e 3, cod. proc. pen., per effetto dell’acquiescenza del difensore di ufficio e della decadenza della parte dal diritto di far valere l’invalidità.

Cass. pen. S.U., 26 marzo 2015, n.33583

L’incapace eternamente giudicabile e la prescrizione

La Consulta ha dichiarato la illegittimità costituzionale dell’art. 159, c. 1, c.p., nella parte in cui, ove lo stato mentale dell’imputato sia tale da impedirne la cosciente partecipazione al procedimento e questo venga sospeso, non esclude la sospensione della prescrizione quando è accertato che tale stato è irreversibile.

Corte cost., 25 marzo 2015, n. 45

NOVITÀ LEGISLATIVE

Estesa l’esclusione dei benefici penitenziari ai condannati per scambio elettorale politico-mafioso

Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 53 del 5 marzo 2015 la legge che esclude la concessione di benefici penitenziari ai condannati per il reato di scambio elettorale di cui all’art.416ter c.p.

Legge 23 febbraio 2015, n. 19

Disposizioni in materia di non punibilità per particolare tenuità del fatto

Introdotto nel nostro ordinamento il nuovo istituto di non punibilità per particolare tenuità del fatto, che ha apportato modifiche al c.p. e al c.p.p.

Decreto Legislativo 16 marzo 2015, n. 28

 

Prima di iscriverti alla newsletter, sei invitato a leggere l’informativa sul trattamento dei dati.