Ultimissime di diritto penale – Novembre 2014

 

DIRITTO PENALE SOSTANZIALE

 

Illegittimo possesso beni archeologici

Il possesso di beni di interesse archeologico, appartenenti al patrimonio indisponibile dello Stato, si presume illegittimo a meno che il detentore fornisca la dimostrazione di averli legittimamente acquistati in epoca antecedente alla entrata in vigore della Legge n.346 del 1909.

Cass. pen. sez. III, 20 ottobre 2014 n. 43569

Reiterazione dei colpi e aggravante della crudeltà ex art. 61, comma 4, c.p.

In caso di omicidio volontario, quando la reiterazione dei colpi sia strettamente necessaria a poter comportare la morte della persona offesa, l’aggravante di avere agito con crudeltà non potrà rilevare, poiché l’esecuzione criminosa è contenuta nei limiti della proporzione atta a raggiungere l’esito criminoso voluto; laddove, invece, la reiterazione trasmodi – per quantità e/o qualità – nella produzione di sofferenze e patimenti gratuiti, l’aggravante opererà senza dubbio.

Cass. pen. sez. I, 2 ottobre 2014, n. 40829

 

Abuso d’ufficio e suggerimento dell’avvocato

Risponde del reato di cui all’art. 343 c.p. il Carabiniere che esalta le qualità professionali e caldeggi la nomina dell’avvocato da parte di soggetti arrestati, essendo una condotta sufficiente a integrare il contestato reato di abuso d’ufficio, ravvisabile ove il soggetto agente impartisca comunque ai cittadini, con i quali abbia rapporti per ragioni inerenti alle proprie funzioni, consigli sulla nomina di un difensore.

Cass. pen. sez. V, 3 ottobre 2014, n. 41191

Maltrattamenti in famiglia e post su Facebook

La Cassazione ha respinto la tesi difensiva secondo la quale il matrimonio tra l’imputato e la persona offesa non sarebbe stato in crisi, come dimostrato dai post che la donna pubblicava su Facebook e dai quali emergeva una situazione familiare serena e diametralmente opposta da quella narrata dalla moglie. I post su Facebook, non sono idonei a provare che la situazione coniugale fosse serena, essendo possibile che siano stati inseriti dopo temporanee rappacificazioni e pertanto non escludono il reato i cui all’art. 572 c.p.

Cass. pen. sez. III, 8 ottobre 2014, n. 41936

Sostituzione di persona ed esercizio abusivo della professione

Per la Corte di Cassazione è sufficiente la falsa attribuzione della qualità di esercente una professione a integrare il reato di sostituzione di persona, pur mancando, nel caso, gli elementi per la sussistenza dell’esercizio abusivo della stessa.

Cass. pen. sez. V, 11 novembre 2014, n. 46505

Ricorso abusivo al credito e fallimento

La V sezione penale della Cassazione, in contrasto con l’orientamento maggioritario, ha ritenuto che il reato di accesso abusivo al credito di cui all’art. 218 L.F., per essere integrato, presuppone il successivo fallimento.

Cass. pen. sez. V, 27 ottobre 2014, n. 44857

 

PROCEDURA PENALE

 

Giudizio immediato e inosservanza dei termini

Le Sezioni Unite hanno affermato che l’inosservanza dei termini di novanta e centottanta giorni, previsti rispettivamente per la richiesta di giudizio immediato ordinario e per quello cautelare, è rilevabile dal giudice per le indagini preliminari attenendo ai presupposti del rito. Il decreto con il quale detto giudice, all’esito della valutazione sull’esistenza dei presupposti, dispone il giudizio immediato non può essere oggetto di ulteriore sindacato.

Cass. pen. Sezioni Unite, 14 ottobre 2014, n. 42979

Stupefacenti e continuazione tra i reati

In tema di stupefacenti, stante la reviviscenza dell’originario art. 73 DPR 309/90, l’affermata continuazione tra i reati può determinare l’annullamento della sentenza impugnata qualora sia possibile ritenere che la pena inflitta possa essere rideterminata dal giudice del rinvio per effetto dell’applicazione del principio di prevalenza della legge penale più favorevole al reo.

Cass. pen. sez. IV, 27 ottobre 2014, n. 44791
 

NOVITÀ LEGISLATIVE

 

Illegalità e violenza in manifestazioni sportive

Convertito in legge, con modificazioni, il decreto-legge 22 agosto 2014, n. 119, recante disposizioni urgenti in materia di contrasto a fenomeni di illegalità e violenza in occasione di manifestazioni sportive, di riconoscimento della protezione internazionale, nonché per assicurare la funzionalità del Ministero dell’interno.

Legge 17 ottobre 2014 n. 146

Sgravi fiscali e contributivi per chi assume lavoratori detenuti

Entrato in vigore il 6 novembre 2014 il regolamento recante sgravi fiscali e contributivi a favore di imprese che assumono lavoratori detenuti.

Decreto 24 luglio 2014, n. 148

Modifiche al codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione

Pubblicate in Gazzetta Ufficiale ulteriori disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159, recante codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 13 agosto 2010, n. 136.

Decreto Legislativo 13 ottobre 2014, n. 153

 
 

Prima di iscriverti alla newsletter, sei invitato a leggere l’informativa sul trattamento dei dati.