Ultimissime di diritto penale – Settembre 2014

IN EVIDENZA

Diffusione di materiale pedopornografico: non basta l’uso di programmi file sharing per provare il dolo

Giurisprudenza Penale – Per potersi ritenere integrata la fattispecie di cui all’art. 600-ter comma 3 c.p. non è sufficiente la prova della volontà di procurarsi materiale pedopornografico, ma occorre, altresì, dimostrare la sussistenza dell’elemento soggettivo del dolo, consistente nella specifica volontà di distribuzione, divulgazione o diffusione, che deve essere desumibile da elementi specifici e ulteriori rispetto al mero uso di programmi di file sharing.

DIRITTO PENALE SOSTANZIALE

Colpa cosciente e dolo eventuale, le motivazioni del caso Thyssenkrupp

Sono state depositate dalle Sezioni Unite della Cassazione le motivazioni della sentenza Thyssenkrupp, che hanno fornito un ulteriore spaccato della differenza tra colpa cosciente e dolo eventuale.

Cass. Pen. SU, 18 settembre 2014 (ud. 24 aprile 2014), n. 38343

Ostruzione del veicolo e violenza privata

Risponde di violenza privata ai sensi dell’art. 610 c.p. colui il quale limita la libertà di movimento della persona offesa per mezzo di una condotta idonea a impedire il transito del veicolo condotto dalla stessa.

Cass. pen. sez. V, 23 luglio 2014, n. 32730

Incidente e responsabilità del datore di lavoro

La Corte di Legittimità ha considerato il datore di lavoro responsabile per l’incidente accaduto a un suo dipendente, anche nell’ipotesi in cui non lo abbia assunto in prima persona.

Cass. pen. sez. IV, 1 settembre 2014, n. 36438


Scambio elettorale politico mafioso

Ai sensi del nuovo articolo 416ter c.p. le modalità di procacciamento dei voti debbono costituire oggetto del patto di scambio politico-mafioso, in funzione dell’esigenza che il candidato possa contare sul concreto dispiegamento del potere di intimidazione proprio del sodalizio mafioso e che quest’ultimo si impegni a farvi ricorso, ove necessario.

Cassazione Penale, Sez. VI, 28 agosto 2014, n. 36382

Sequestro di persona ed esercizio arbitrario delle proprie ragioni

Gli Ermellini sono tornati sul confine tra il reato di sequestro di persona e quello di esercizio arbitrario delle proprie ragioni commesso con violenza sulle persone.

Cass. pen. sez. V, 7 agosto 2014, n. 35076

PROCEDURA PENALE

Immigrazione e giurisdizione in mare libero

Gli Stati costieri hanno diritto di intervenire a bordo delle navi che si trovano nel mare internazionale per reati commessi in tutto o in parte sul territorio statale.

Cass. pen. sez. I, 20 agosto 2014, n. 36052

Intercettazioni e utilizzabilità in altro procedimento

Le Sezioni Unite, in tema di intercettazioni, hanno statuito come la conversazione o comunicazione intercettata costituisce corpo del reato allorché essa integra di per sé la fattispecie criminosa, e, in quanto tale, è utilizzabile in altro processo penale.

Cass. pen. S.U., 23 luglio 2014, n. 32697

Rinnovamento dell’istruttoria in appello

La Cassazione ha stabilito come n tema di valutazione della prova testimoniale in sede di appello, sussiste l’obbligo di rinnovare l’istruzione in caso di diversa valutazione dell’attendibilità dei dichiaranti rispetto alla sentenza di primo grado, non solo in ipotesi di assoluzione, ma anche in quella di condanna.

Cass. pen. sez. II, 23 luglio 2014, n. 32619

NOVITÀ LEGISLATIVE

Irreperibili e sospensione del procedimento

Nella G.U. del 193 del 21 agosto 2014 è pubblicata la norma che dispone l’introduzione dell’articolo 15-bis della legge 28 aprile 2014, n. 67, concernente la disciplina transitoria per l’applicazione della disciplina della sospensione del procedimento penale.

Legge 11 agosto 2014, n. 118

Rimedi risarcitori in favore dei detenuti in Gazzetta ufficiale

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 26 giugno 2014, n. 92, recante disposizioni urgenti in materia di rimedi risarcitori in favore dei detenuti e degli internati che hanno subito un trattamento in violazione dell’articolo 3 della convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle liberta’ fondamentali, nonché di modifiche al codice di procedura penale e alle disposizioni di attuazione, all’ordinamento del Corpo di polizia penitenziaria e all’ordinamento penitenziario, anche minorile.

Legge 11 agosto 2014, n. 117

Violenza nelle manifestazioni sportive

Nella GU. n. 194 del 22 agosto 2014 è pubblicato il decreto recante disposizioni urgenti in materia di contrasto a fenomeni di illegalità e violenza in occasione di manifestazioni sportive.

Decreto legge 22 agosto 2014, n. 119

Prima di iscriverti alla newsletter, sei invitato a leggere l’informativa sul trattamento dei dati.